Professionisti al servizio di imprese e lavoratori.

Ricevi consulenza del lavoro online

Ricevi consulenza on line

Sulla base di una vostra domanda un parere, redatto e sottoscritto da un professionista abilitato

Continua a leggere ...

Ricevi consulenza del lavoro online

Consulente del lavoro on line

La gestione delle risorse umane delle grandi, medie e piccole imprese on line.

Continua a leggere ...

Ricevi consulenza del lavoro online

Consulenza per professionisti

Servizio che si rivolge a tutti i Professionisti che non si occupano direttamente di consulenza del lavoro

Continua a leggere ...

La tredicesima mensilità (mensilità aggiuntiva) è stata introdotta nel nostro ordinamento giuridico nel  1937 per gli impiegati dell'industria e, solo in seguito, il diritto alla gratifica natalizia è stato esteso anche agli operai.

La tredicesima mensilità viene inquadrata come retribuzione differita, essendo corrisposta in un momento successivo a quello di competenza della stessa, in particolare durante le feste natalizie. La liquidazione avviene, invece, durante l'anno in caso di cessazione del rapporto di lavoro. Nel  caso del lavoro intermittente o quello a domicilio, quando a prevederlo è la contrattazione collettiva, la corresponsione avviene con la stessa periodicità (in generale mensile) con cui viene erogata la retribuzione corrente.

Nella gestione della tredicesima assume un ruolo precipuo la contrattazione collettiva, in particolare quella nazionale, la quale stabilisce, tra l'altro, la retribuzione da prendere a riferimento, il computo delle frazioni mensili ai fini della maturazione e il termine di corresponsione.

Nell'ipotesi di cassa integrazione a zero ore il lavoratore non matura la tredicesima mensilità. Quindi, se supponiamo che un lavoratore è stato in Cig a zero ore per due mesi in un anno, allo stesso spetterà la corresponsione di 10/12 della sua retribuzione lorda mensile. Per i due mesi di cassa integrazione lo stesso lavoratore percepirà dall'Inps una indennità pari all'80% della retribuzione, comprensiva del rateo di tredicesima.

Diverso è il caso della cassa integrazione a orario ridotto dove maturano due quote di tredicesima: la prima relativa alle ore effettivamente prestate; la seconda, alle ore non lavorate per effetto della riduzione di orario per la quale si beneficerà della parziale integrazione salariale.

L'Inps ha comunicato, attraverso la circolare n. 13/2011, l'algoritmo utilizzato per il calcolo della prestazione di Cigo nei casi di comunicazione dei dati relativi ai periodi di sospensione o riduzione dell'attività lavorativa tramite il flusso Uniemens. Da tale circolare ne deriva che in concreto le quote di mensilità aggiuntive vengono di rado rimborsate dall'Inps in quanto eccedono il tetto mensile applicabile alla singola fattispecie tenuto conto che il ragguaglio a ore del compenso ultramensile (13° e 14° ecc.) sommato al ragguaglio a ore del trattamento corrisposto mese dopo mese non può in ogni caso superare il massimo spettante. Anche per la Cigs valgono, in generale, le regole previste per la Cig ordinaria.

In caso di contratto di solidarietà il trattamento di integrazione è calcolato in percentuale sulla base del trattamento retributivo perso dal lavoratore; quest'ultimo si determina escludendo gli aumenti retributivi previsti da contratti collettivi aziendali nei 6 mesi antecedenti la stipula del contratto di solidarietà.

In genere, tuttavia, con riguardo alle mensilità aggiuntive per i contratti di solidarietà si fa in parte riferimento a quanto previsto per la cassa integrazione. Infatti, nei periodi di orario ridotto maturano due quote di tredicesima: la prima corrisponde alle ore effettivamente prestate o comunque riferite a eventuali assenze tutelate; la seconda si riferisce alle ore non lavorate per effetto della riduzione di orario prevista dal contratto di solidarietà.


MATURAZIONE DELLA TREDICESIMA DURANTE LE ASSENZE


Assenze utili alla maturazione

  •  Ferie
  •  Permessi retribuiti
  •  Festività
  •  Congedo di maternità
  •  Congedo matrimoniale
  •  Malattia e infortunio (nei limiti del periodo di conservazione del posto)
  •  Riposi per allattamento
  •  Preavviso non lavorato o sostituito dall'indennità
  •  Permessi per lo svolgimento di pubbliche funzioni presso i seggi elettorali
  •  Cassa integrazione a orario ridotto


Assenze non utili alla maturazione

  •  Malattia e infortunio (oltre il limite di conservazione del posto)
  •  Assenze ingiustificate
  •  Sciopero
  •  Permessi non retribuiti
  •  Aspettativa non retribuita
  •  Congedo parentale
  •  Sospensione a causa di provvedimento disciplinare
  •  Malattia del bambino
  •  Servizio militare
  •  Periodi di aspettativa concessi ai lavoratori chiamati a funzioni pubbliche elettive o a ricoprire cariche sindacali provinciali e nazionali
  •  Cassa integrazione a zero ore

 

 


Consulenza del lavoro

In qualsiasi attività produttiva la gestione e la pianificazione delle Risorse Umane rappresentano gli elementi fondanti di una buona crescita ...

Continua a leggere ...

Settore Legale

Consulenti e Lavoro presta assistenza, sia essa giudiziale che stragiudiziale, in materia di diritto del lavoro, sindacale e della previdenza sociale ...

Continua a leggere ...

Consulenza societaria

Valutiamo la forma giuridica più opportuna per il conseguimento degli obiettivi aziendali e forniamo la consulenza ed il supporto necessario per le varie ...

Continua a leggere ...

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.